La cozza questa conosciuta

Quando c'è in ballo la mitilcoltura in Gallura non si fanno mancare niente. Nemmeno l'elezione della cozza più bella dell'anno. Esilarante almeno quanto la rassegna di "mostri" prodotta oggi dal Medio Campidano e appena pescata dai giornali sardi. In particolare, ai confini della realtà vi segnalo i topi che azzannano i cani e uno stranissimo articolo da dove sembra che le bici siano state vietate in Costa verde. Fino a quando qualcuno non ha messo la parola fine all'ingiustizia.

Ditelo con i cuori: a San Sperate c'è un assessore innamorato da internare

Ha disegnato decine di cuori rossi sull'asfalto della strada che porta dalla casa della fidanzata al suo luogo di lavoro: per la galleria dei mostri moderni, coniati dai media, il campione del giorno è un assessore di San Sperate. Le sue gesta sono sull'Uniione sarda di oggi: godetevelo!

Allegato: 

Il 25 agosto arriva l'inverno

Simpatica concezione del funzionamento delle stagioni, nell'articolo allegato.

Allegato: 

521 - 520 = 3

Erano 521 nel 2010, oggi sono 520. Tre in meno. Calcolatrici rotte? Si veda l'allegato

Allegato: 

La mia lettera al presidente dell'Anas: ai ripetitori ci pensi lei

Al presidente di Anas spa
dottor Pietro Ciucci

Egregio Presidente,
non le sarà sfuggita la tragedia della strada avvenuta ieri sera sulla
Statale 125, all'interno della galleria Anas.
L'occasione ha riproposto, con tutta la sua drammaticità, il problema
della mancanza di segnale telefonico in quella galleria e nelle altre
gallerie della Sardegna, tutte di proprietà della società che Lei
presiede.
Come autista volontario del 118, prima ancora che come amministratore
pubblico, Le chiedo se sia a conoscenza di quanto scrivo e Le chiedo
inoltre se ritenga tutto ciò una cosa giusta e non riprovevole.

Ma ci sono o no i ripetitori nelle gallerie sarde? E se non ci sono, che fa l'Anas?

Mi risulta che nella galleria della statale 125 ieri notte, mentre andava in scena il dramma, i telefoni cellulari fossero praticamente muti. E questo ha complicate notevolmente il lavoro delicatissimo dei soccorritori davanti a un incidente così grave”.

2005 - trentennale della morte di Emilio Lussu

 

Pratobello
 
 
Orgòsolo pro terra de bandidos
Fin’a eris da-e totu' fis connota
Ma oe a Pratobello tot’ unidos

Fizos tuos falado' sun' in lota
Contra s’invasione militare
Ki a inie fi' faghende lota

A cavallo negli anni ’70 - 80: lettera a una figlia adolescente

Cara Cochi, c’erano momenti incantati negli anni che non hai conosciuto e che ti posso giusto raccontare portandoti sulle spalle a vederli da sopra, a volo basso di piccione.

Momenti che erano anni e anni belli, di sole sui marciapiedi di Cagliari e sole sul cortile di catrame che si fa nero e quasi liquido ad agosto. Anni di erba verde e fiori gialli a macchie, succiose a
sprazzi come pugni nell’aria, a Monte Urpinu.

C’erano palline da tennis da far rimbalzare anche dopopranzo contro il muro condominiale.

Campi da calcetto a Genneruxi, era ovvio che sarebbero stati occupati

Sono stati costruiti anni fa ma il Comune sta iniziando ora il percorso per prenderli in carico nel suo Patrimonio. E così, nel frattempo e giustamente, i ragazzi li hanno occupati. E hanno fatto bene. (c.c.)

GENNERUXI.

L'impianto della lottizzazione “Magnolia” è chiuso da anni

L'inaugurazione abusiva

Gli studenti scavalcano e giocano sul campo di calcetto

Fed cup, vogliamo a Cagliari la finalissima

Al Presidente del Consiglio comunale

Ordine del giorno sulla Fed Cup a Cagliari
I sottoscritti consiglieri comunali,
Condividi contenuti