gennaio 2012

Per Coldiretti Sardegna sono 128 mila gli ettari di terreno “vendibili” nell'Isola I terreni agricoli vanno all'asta

 Non fosse che i prestiti a famiglie e imprese vengono concessi col contagocce, per i giovani imprenditori agricoli la cessione dei terreni pubblici sarebbe l'occasione delle occasioni. L'articolo 66 del decreto liberalizzazioni ha infatti riscritto la norma prevista nella legge di stabilità sulla dismissione del patrimonio agricolo.

Vertenza Sardegna Sindacati e onorevoli uniti «Azioni comuni per l’Isola»

 Sindacati e parlamentari sardi uniscono le forze e preparano un documento condiviso da presentare al più presto a palazzo Chigi. L’obiettivo è quello di risolvere la vertenza Sardegna concentrandosi su quattro punti fondamentali: energia, politiche per il lavoro, infrastrutture e stato d’insularità. Il “patto di ferro” è stato siglato ieri mattina, nel corso di una riunione organizzata da Cgil, Cisl e Ui alla quale sono stati invitati i parlamentari sardi.
«Una situazione grave»

Cagliari e la (dimenticata) manutenzione (di Gabriele Anedda)

Ha ragione il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, quando parla di una città nella quale è stato costruito tanto, troppo, e probabilmente senza pensare. Senza pensare alle conseguenze, alle manutenzioni, alla sostenibilità delle opere che venivano realizzate, specialmente per mano pubblica.

Villaggio pescatori, la stagione del degrado non è mai finita (di c.c.)

INTERROGAZIONE URGENTE SULLO STATO DI DEGRADO DELL’AREA “VILLAGGIO PESCATORI”
premesso che
il Villaggio pescatori vive da anni in una generale situazione di degrado ambientale, provocata da persone senza scrupoli che vi abbandonano rifiuti d’ogni genere.

Fondi alle imprese innovative

 Diciannove milioni di euro in un fondo di Venture Capital, “Ingenium Sardegna”, a disposizione delle imprese innovative. È questa la scommessa della Regione per promuovere una nuova forma di sostegno alle imprese. Il fondo sarà finanziato con 19 milioni di euro, il 50% proveniente da fondi pubblici, utilizzabili fino al 31 dicembre del 2013, ha spiegato ieri l'assessore dell'Industria, Alessandra Zedda.

Ho firmato la petizione contro i tagli alla cultura: firma anche tu

No ai tagli alla cultura e allo spettacolo:

quale  fabbrica  della  creatività  nel  nuovo  anno? 
 

Per una serie di scelte scellerate fatte da questa Giunta regionale, il 2012 rischia di essere l’anno della desertificazione della produzione artistica e culturale in Sardegna.

Nel 2011 abbiamo avuto:

Crociere, corsa per il terminal

 Lo sviluppo del porto di Cagliari aveva un capitolo interamente dedicato alle crociere: che cosa ne sarà dopo la tragedia della nave Costa Concordia naufragata sugli scogli davanti all’isola del Giglio? La risposta è nella storia dell’aviazione civile che non si è fermata nonostante tanti paurosi incidenti aerei. La crisi delle prenotazioni provocata dal naufragio è legata anche alle riduzioni che la compagnia armatrice dovrà fare anche per il venir meno di una grande imbarcazione come il Costa Concordia.

L’Europa dà ragione alla Sardegna «Tirrenia, Isola a rischio monopolio»

 Il verdetto atteso è arrivato. Niente Europlacet al passaggio di Tirrenia alla Cin degli armatori napoletani Vincenzo Onorato, Gianluigi Aponte e Manuel Grimaldi. In Europa vince la Regione e perdono gli ex del governo Berlusconi: Gianni Letta, Altero Matteoli, Paolo Romani e anche l’attuale sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà. Se è vero che a Bruxelles, nelle ore che hanno preceduto il pronunciamento della Commissione Ue che ha stoppato il passaggio della Tirrenia alla Compagnia italiana di navigazione, si è registrata la presenza di importanti apicali dei ministeri romani, spinti in missione dal successore di Gianni Letta a Palazzo Chigi.

Spiagge, il Governo pronto a trattare Salta il provvedimento contenuto nella bozza del Dl liberalizzazioni sulle concessioni degli arenili. Nessuna misura in arrivo. Associazioni convocate per il 23 febbraio

 Nel decreto sulle liberalizzazioni che verrà presentato a giorni, non dovrebbe esserci alcun riferimento alle concessioni demaniali marittime. Le spiagge, per il momento e salvo imprevisti dell'ultima ora, dovrebbero restare fuori (ieri notizie contrastanti le davano ancora nell'agenda della settimana). Il Governo sta infatti trattando con le associazioni di categoria che verranno ricevute il 23 febbraio dai ministri Enzo Maovero e Piero Gnudi. I RUMORS DI QUESTI GIORNI Le indiscrezioni sugli arenili contenute all'articolo 26 della bozza in circolazione parlavano di gare ad evidenza pubblica, durata di 4 anni delle concessioni e diritto di prelazione (ma in base all'offerta) per chi già in possesso di licenza.

La flotta sarda è ripartita. Scintu viaggia da olbia a civitavecchia

 La Flotta sarda è ripartita. Ieri notte alle 22 e 45 il traghetto Saremar è partito dal porto di Civitavecchia diretto a Olbia, dove arriverà questa mattina. È il viaggio inaugurale della stagione invernale che vedrà le navi Scintu e Dimonios incrociarsi quotidianamente nel Tirreno per collegare la Sardegna con la Penisola italiana. Per i momento i passeggeri possono viaggiare con tariffe che vanno dai 21 euro a persona per il passaggio ponte, sino ai 45 euro in cabina, le partenze vengono effettuate giornalmente escluso il sabato, sino al 31 marzo, mentre dal 1 aprile le corse saranno operative tutti i giorni.

Spiagge liberalizzate, gara per le concessioni

 Nei provvedimenti per le liberalizzazioni previsti dal governo Monti ce n’è uno che interesserà gli operatori balneari. L’hanno ribattezzata «operazione spiagge aperte»: è la possibilità per bar, ristoranti e locali d’intrattenimento di aprire in ogni periodo dell’anno e senza limiti d’orario. Ma è anche un nuovo modo di intendere le concessioni. Sulla possibilità di aprire i bar e i ristoranti anche in inverno c’è già l’esempio di Cagliari.

Alcoa, non c'è solo la Portovesme, il governo cerca acquirenti in India

 Con Alcoa decisa a lasciare senza alcun margine di ripensamento gli impianti del Sulcis, Il Governo nazionale scandaglia le possibili aziende che potrebbero subentrare agli statunitensi e garantire il proseguo della filiera della produzione di alluminio in Sardegna. Venerdì il sottosegretario del ministero per lo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, ha ricevuto in un incontro a porte chiuse Carlo Lolliri, amministratore delegato della Portovesme srl (società della multinazionale svizzera Glencore), e ha registrato l’interessamento del gruppo agli impianti che Alcoa sta per abbandonare.

Via Milano, ecco perché mi sono astenuto

Cinque anni fa ero tra quelli che si oopponevano al progetto di un palazzo in via Milano, di fronte alla Basilica di Bonaria. Eravamo un comitato spontaneo e nutrito che proponeva al Comune di acquistare l'area o di scambiarla, per farla diventare un giardino o comunque uno spazio non abbandonato per la collettività. E impedire così la costruzione del palazzo.
La Giunta Floris si è rivelata sorda davanti a questa e altre richieste. E' finita che abbiamo vin to noi e che l'ultimo iter della pratica urbanistica è toccato, ironia della sorte, alla attuale maggioranza. Cioè la stessa parte politica che diceva non al progetto.

Crisi a Sardegna 1, interrogazione di Armeni (Pd)

A Sardegna 1 (e non solo) la crisi avanza e giornalisti e tecnici rischiano di andare a casa. Ecco l'interrogazione del consigliere provinciale Emanuele Armeni che chiede alla presidenza della Provincia di attivarsi per salvare un'importante realtà editoriale sarda. 

http://www.emanuelearmeni.it/notizie/interrogazione-vertenza-sardegna1

Rivoluzione per la Tarsu ristoranti e single, addio sconti

 Nessun aumento, ma la riduzione degli sconti sì: a Cagliari è la più alta