Bilancio del Comune di Cagliari, tutti gli emendamenti

Di seguito, ecco gli emendamenti al Bilancio del Comune di Cagliari, alcuni dei quali sono stati predisposti da me. Ve li metto a disposizione, anche per conoscere la vostra opinione.
La discussione del bilancio inizia domani alle 18.30: speriamo che su alcuni temi la Giunta e il centrodestra siano sensibili e capiscano la bontà e l'utilità dei nostri emendamenti. (c.c.)

COMUNE DI CAGLIARI

EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
liquidazione Azienda Speciale Karalis (ASK)
In aumento
Fondo di riserva
Importo euro 200.000
In diminuzione
Contributo azienda Ask
Intervento 1, Funzione 1 (Cap. 65120) Importo 200.000Inserisce nella scheda programma allegata al bilancio
la società ASK non ha conseguito alcun positivo risultato in termini di sostegno e di sviluppo all’economia e all’imprenditorialità locale.
In considerazione del sostanziale fallimento strategico e delle pesanti conseguenze finanziarie per il Comune, il consiglio comunale dà mandato al sindaco e alla giunta di attivare le procedure necessarie per la messa in liquidazione di Ask
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO PLURIENNALE 2010-2012
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Messa in sicurezza della città di Cagliari
In riduzione di spesa
Titolo II, Funzione 1, Funzione 8, Int. 1
Capitolo di spesa 637061
Importo euro 125.000.000
Oggetto: Tunnel sotterraneo alla Via Roma
In aumento di spesa
Importo 125.000.000
Costituzione fondo per investimenti legati ad emergenze cittadine
Lo stanziamento di 125.000.000 previsto nel bilancio pluriennale 2010-2012 per la realizzazione del tunnel sotto la Via Roma viene stornato per consentire la realizzazione di grandi opere necessarie ad affrontare le diverse emergenze che affliggono la città di Cagliari e a mettere in sicurezza la stessa con particolare riferimento a:
-                  messa in sicurezza di tutte le scuole primarie e secondarie di II livello;
-                  adozione degli strumenti tesi a prevenire il rischio idrogeologico nel bacino di Pirri;
-                  adozione degli strumenti tesi a prevenire il rischio idrogeologico nelle aree di Fangario – San Michele;
-                  adeguamento norme in materia di sicurezza per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle scuole e nei locali comunali;
-                  piano cittadino per migliorare la sicurezza negli assi viari principali della città
-                  studio e monitoraggio del sottosuolo, al fine di individuare aree a rischio di crollo per la presenza di cavità naturali o artificiali e porre in essere adeguati provvedimenti di prevenzione;
-                  manutenzione dei marciapiedi, con particolare riferimento alle situazioni di potenziale pericolo per i pedoni
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Costituzione di un fondo per la valorizzazione di attività turistiche e produttive
Legate al piano del litorale
In diminuzione
Fondo di riserva
Importo euro 200.000
In aumento
fondo per valorizzazione di attività produttive previste dal PUL Importo 200.000La costituzione del fondo si rende necessario in considerazione della delibera del Consiglio comunale del 4 febbraio 2010 che ha approvato il Piano Urbanistico del Litorale recependo gli indirizzi contenuti nell’Ordine del Giorno approvato all’unanimità dallo stesso Consiglio in data 20.01.2010” con particolare riferimento a:
 - esigenza che il PUL, entri a far parte di una pianificazione più ampia, complessa ed articolata del Sistema Poetto, orientata a un ulteriore sviluppo turistico della città, in linea con i più attuali esempi internazionali;
-                  consapevolezza che il litorale Poetto rappresenta l'unico esempio di grande “spiaggia urbana” della Sardegna e un unicum sociale, culturale ed economico della nostra città, ma le cui potenzialità non sono limitate al solo  contesto comunale;
-                  necessità di salvaguardare le attività esistenti, purché nel rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti;
-                  l’avvio di una  procedura urgente che definisca un procedimento che colleghi la demolizione, la ricostruzione e, laddove si rendesse necessaria, la traslazione delle attività interessate, secondo quanto stabilito dalle delibere del C.C. 19/07/1999 e 18/04/2000, tenuto anche conto delle ingiunzioni di demolizione e l’intervento della Autorità Giudiziaria;
-                  l’attivazione di un tavolo di concertazione con la Regione per la definizione di indirizzi più adeguati alle esigenze urbane e turistiche della città di Cagliari, avendo come obiettivi fondamentali:
-                  la fruizione del Poetto, inteso quale “spiaggia urbana”, per l’intero arco dell’anno con una pianificazione che sia capace di generare nuova e stabile occupazione;
-                  La tutela del paesaggio come valore fondamentale del litorale anche da un punto di vista economico, sociale e culturale;
-                  La definizione della tipologia del manufatti nel rispetto della compatibilità paesaggistica (intrusione visiva, dimensioni contenute ma compatibili con le norme per l’esercizio di attività commerciale e di ristorazione), della sostenibilità ambientale ed energetica (impatto sull’arenile, inquinamento e pulizia, previsione di impianti tecnologici di adduzione e smaltimento di scarso impatto)
-                  L’incentivazione presso i concessionari, laddove possibile, dell'adozione delle tecnologie di produzione di energia rinnovabile;
-                  L’adeguamento delle dimensioni e della tipologia dei suddetti manufatti, in cui oltre al servizio di ristorazione, compatibile con le norme sanitarie vigenti, siano previste differenti attività commerciali a prevalente carattere  turistico (tra le quali la tradizionale somministrazione dei ricci) nonché la regolamentazione delle attività balneari:
- servizi igienici, da ricostruire, adiacenti ai manufatti e sotto la gestione dei concessionari;
- zone di spiaggia, da destinare ad attività ludico-sportivo-ricreative, anche queste, eventualmente, di pertinenza dei concessionari;
- servizi di spiaggia, (ombrelloni, docce, ecc.), collegati agli stessi manufatti mediante passerelle;
- la predisposizione di uno studio sulle iniziative necessarie a favorire il coordinamento delle diverse problematiche e dei diversi strumenti di pianificazione del Poetto e dell'intero compendio del Molentargius, anche attraverso eventuali adeguamenti del PUC che prevedano la possibilità, in fasce vicine ma non contigue al litorale, di sviluppo di attività ricettive (quali, per esempio, hotel di piccole dimensioni e bed & breakfast)
-                  l’avvio di una seria interlocuzione con la società Ippodromo per la migliore sistemazione degli spazi attualmente abbandonati;
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
VALORIZZAZIONE DELLA MACCHINA AMMINISTRATIVA COMUNALE
È quanto mai urgente la necessità di definire un piano teso al miglioramento dell’efficienza della struttura organizzativa del Comune nella consapevolezza che dal raggiungimento di tale obiettivo dipende in misura elevata la capacità di tenere sotto controllo le spese correnti, di reperire le risorse per gli investimenti, di abbattere la mole consistente dei residui attivi e passivi, di avviare un processo complessivo di pianificazione del futuro della città;
· di potenziare le attività di auditing e controllo di gestione attribuendo alle stesse la necessaria autonomia di pianificazione e di indagine e garantendo la piena pubblicizzazione dei report e dei risultati delle indagini stesse.
· di modificare radicalmente una struttura nella quale le aree e i servizi agiscono come corpi separati, attraverso soluzioni organizzative e manageriali che prevedano il coordinamento delle aree e individuino responsabilità precise nella determinazione delle priorità strategiche e della gestione delle risorse.
· di potenziare le attività di programmazione e promozione dello sviluppo anche attraverso specifici strumenti organizzativi e una diversa caratterizzazione delle aree che eviti commistioni fra attività di assistenza sociale e attività produttive;
· di impegnarsi ad avviare un processo di semplificazione e accorpamento della struttura comunale e ad una più precisa definizione e responsabilizzazione del ruolo di Direttore Generale.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
su trasparenza del bilancio, valorizzazione del patrimonio, controllo delle spese
Premesso che:Il bilancio comunale ha evidenziato significativi punti di criticità – segnalati anche dalla Corte dei Conti e dal Collegio dei Revisori – in relazione alle problematiche connesse all’entità delle spese correnti, all’elevato importo dei debiti fuori bilancio, all’esistenza di residui per importi elevati risalenti nel tempo, a perdite si società partecipate
E’ necessario assumere adeguate misure per accrescere la trasparenza e la leggibilità del bilancio e meglio definire i diversi livelli di competenza e responsabilità Inserisci dopo il termine delibera
La predisposizione, da presentare al Consiglio Comunale entro 60 giorni dall’approvazione del bilancio, di un piano organico di razionalizzazione della struttura e della procedure, che abbia i seguenti obiettivi:
ridefinire l’articolazione dei centri di costo e dei centri di responsabilità nell’obiettivo di una più efficace programmazione e gestione delle risorse anche al fine di un più trasparente bilancio dei costi e dei benefici nelle singole articolazioni della struttura amministrativa comunale.
rendere pubblici gli atti dell'ufficio di controllo di gestione che periodicamente vengono predisposti.
adottare un piano triennale di contenimento delle spese – da portare all’approvazione del Consiglio Comunale entro trenta giorni dall’approvazione del bilancio - per individuare le misure finalizzate alla razionalizzazione dell’utilizzo di dotazioni strumentali che corredano le stazioni di lavoro nell’automazione d’ufficio, le autovetture di servizio, i beni immobili ad uso abitativo o di servizio
esercitare un costante monitoraggio delle entrate e delle spese sia per quanto riguarda gli aspetti quantitativi che le dinamiche dei relativi flussi, prestando costante attenzione perché venga mantenuta la coerenza delle previsioni con gli atti di programmazione;
vigilare con sempre maggiore attenzione sulla gestione di competenza ai fini di evitare la possibile insorgenza dei debiti fuori bilancio la cui entità è risultata in questi anni eccessivamente elevata;
effettuare, un sistematico monitoraggio di tutte le situazioni potenzialmente a rischio per l’insorgere di debiti fuori bilancio, al fine di individuarne il livello di rischio ed apportare le necessarie misure di contenimento
predisporre adeguate procedure di controllo e di monitoraggio dell’attività delle società partecipate allo scopo di acquisire una tempestiva conoscenza delle evoluzioni gestionali e degli interventi di spesa e di investimento al fine di una adeguata tutela della propria partecipazione azionaria e del proprio ruolo di indirizzo.
attivarsi perché, nell’ambito di una efficiente e trasparente gestione delle società partecipate, la Multiservizi spa, di cui da quasi un anno il Comune ha acquisito l’intero pacchetto azionario, provveda a dotarsi di un piano industriale che individui priorità di sviluppo, settori di intervento, strumenti organizzativi, risorse finanziarie, dotazione del personale ed eventuali processi di riqualificazione dello stesso.
predisporre annualmente una relazione sull’attività delle società partecipate da presentare all’approvazione del Consiglio Comunale.
predisporre un piano di valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale individuando gli strumenti e le procedure più adeguate per una rigorosa e trasparente gestione dello stesso e per incrementare in modo significativo le entrate extra-tributarie da utilizzare per i servizi e gli investimenti per i cittadini;
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Articolazione dei Centro di Costo e di Responsabilità
Si procederà alla ridefinizione dell’articolazione dei centri di costo e dei centri di responsabilità nell’obiettivo di una più efficace programmazione e gestione delle risorse anche al fine di un più trasparente bilancio dei costi e dei benefici nelle singole articolazioni della struttura amministrativa comunale.
Verranno ridefiniti in particolare i centri di costo e di responsabilità per i diversi mercati civici al fine di individuare con precisione le poste di bilancio per le diverse unità produttive al fine di una maggiore efficienza amministrativa e responsabilizzazione gestionale.
Verranno altresì ridefiniti i centri di costo e di responsabilità per la Municipalità di Pirri e per le circoscrizioni, al fine di individuare con precisione le poste di bilancio per i diversi territori della città.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
VALORIZZAZIONE DELLA SOCIETA MULTISERVIZI
Inserisci nella specifica scheda di programmanell’ambito di una efficiente e trasparente gestione delle società partecipate, la Multiservizi spa, di cui da quasi due anni il Comune ha acquisito l’intero pacchetto azionario con un esborso finanziario di circa 150.000 euro, dovrà provvedere a dotarsi di un piano industriale che individui priorità di sviluppo, settori di intervento, strumenti organizzativi, risorse finanziarie, dotazione del personale ed eventuali processi di riqualificazione dello stesso.
Multiservizi sarà messa in condizioni di svolgere attività che oggi rappresentano seri elementi di criticità per il Comune, sia nel campo delle manutenzioni che in quello della progettazione, dei servizi e delle infrastrutture.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Piano triennale di contenimento delle spese
Inserisci dopo il termine delibera:di impegnarsi all’adozione di un piano triennale di contenimento delle spese – da portare all’approvazione del Consiglio Comunale entro trenta giorni dall’approvazione del bilancio - per individuare le misure finalizzate alla razionalizzazione dell’utilizzo :
· di dotazioni strumentali che corredano le stazioni di lavoro nell’automazione d’ufficio;
· delle autovetture di servizio, previa verifica di fattibilità a mezzi alternativi di trasporto anche cumulativo;
· dei beni immobili ad uso abitativo o di servizio con esclusione dei beni infrastrutturali;
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
programma di affidamento di incarichi di studio, di ricerca e di consulenza
Sostituisci il terzo capoverso dopo il termine delibera
(da “di stabilire” a “servizi”)con il seguente capoverso:di impegnarsi a portare all’approvazione del Consiglio Comunale - entro trenta giorni dall’approvazione del bilancio - l’adozione di un programma di affidamento di incarichi di studio, di ricerca e di consulenza, con le specifiche motivazioni.
Il limite massimo di spesa annuale per l’attribuzione di incarichi di studio, di ricerca e di consulenza, non dovrà superare lo 0,5% delle spese correnti.COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Monitoraggio e Controllo sulle Società partecipate
Inserisci nella specifica scheda di programmaLa situazione fallimentare della società ASK pone l’esigenza di potenziare in modo significativo le procedure di controllo e di monitoraggio dell’attività delle società partecipate allo scopo di acquisire una tempestiva conoscenza delle evoluzioni gestionali e degli interventi di spesa e di investimento al fine di una adeguata tutela della propria partecipazione azionaria e del proprio ruolo di indirizzo.
entro trenta giorni dall’approvazione del bilancio, verrà predisposta una specifica relazione sull’attività di tutte le società partecipate, da portare a conoscenza del Consiglio Comunale.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Monitoraggio debiti fuori bilancio
 
Inserisci dopo il termine delibera:
· Di impegnarsi a vigilare con sempre maggiore attenzione sulla gestione di competenza ai fini di evitare la possibile insorgenza dei debiti fuori bilancio la cui entità è risultata in questi anni eccessivamente elevata;
· Di impegnarsi ad effettuare, un sistematico monitoraggio di tutte le situazioni di potenzialmente a rischio per l’insorgere di debiti fuori bilancio, al fine di individuarne il livello di rischio ed apportare le necessarie misure di contenimento.
· Di presentare al Consiglio Comunale, entro 60 giorni dall’approvazione del bilancio, una relazione dettagliata su tale monitoraggio;
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Agenda di Lisbona in materia di realizzazione di nuovi asili nido.
 
 
Premesso che:il Consiglio europeo ha inserito, nell’Agenda di Lisbona, l’obiettivo di raggiungere entro il 2.010 la copertura del 33% di asili nido in tutti i paesi dell’Unione;
· a Cagliari sono oltre 4.000 i bambini potenziali fruitori del servizio di asilo nido,
· sono numerosi i non residenti che, lavorando in città, sentono con particolare urgenza l’esigenza di asili nido per i propri figli;
· i bambini che frequentano gli asili comunali e le strutture convenzionate sono 480 - 60 quelli che utilizzano il servizio di micro-nido - pari ad una percentuale di circa il 10%;
· gli orari degli asili nido sono del tutto inadeguati e poco coerenti con gli orari di lavoro prevalenti in Italia (il servizio cessa alle ore 15.00);
· anche gli orari di molte scuole materne sono del tutto inadeguati rispetto alle esigenze dei genitori che lavorano e spesso sono sfalsati rispetto alle scuole elementari;
· il Comune è proprietario di numerose strutture che potrebbero agevolmente e proficuamente essere utilizzate per asili nido
Inserisci nella specifica scheda di programma
verrà avviata la predisposizione di un organico piano di potenziamento dei servizi – con particolare riferimento agli asili nido – che consentano di raggiungere gli obiettivi posti dall’Agenda di Lisbona su tale materia.
A tal fine si procederà ad una riorganizzare degli orari degli asili nido per rendere il servizio più utile e flessibile e per uniformare gli orari con scuola materna ed elementare e per andare incontro alle esigenze dei numerosi genitori che lavorano.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Potenziamento degli uffici tributari contro l’evasione tributaria
Verranno promosse specifiche iniziative di contrasto all’evasione delle imposte locali, anche attraverso adeguate soluzioni organizzative e di utilizzo di personale qualificato finalizzate a:
- promuovere un’unica banca dati comunale attraverso la completare la bonifica degli archivi e l’incrocio con tutti i dati di interesse specifico per un corretto pagamento dei tributi locali;
- Accorciare radicalmente i tempi di notifica degli avvisi della generazione automatica che di norma si riferiscono ad anni di imposta precedenti di 5 anni;
- Effettuare gli accertamenti tecnico/catastali circa l’identificazione, la consistenza ed il valore imponibile degli immobili oggetto di concessioni edilizie;
- Effettuare gli accertamenti tecnico/catastali circa l’identificazione, la consistenza ed il valore imponibile dei terreni non correttamente dichiarati dai proprietari;
- Effettuare gli accertamenti tecnico/catastali della potenzialità edificatoria e del conseguente valore imponibile ICI delle aree edificabili;
- Effettuare gli accertamenti tecnico/catastali circa l’identificazione, la consistenza ed il valore imponibile degli immobili oggetto di concessioni edilizie;
 
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
 
Fondo di riserva
Importo euro 100.000
Oggetto: cura e sviluppo delle aree verdi scolastiche
La Giunta entro trenta giorni proporrà al Consiglio Comunale un programma di utilizzo delle risorse in coerenza con il Piano Generale di sviluppo del Comune di Cagliari.
All’interno di tale piano verranno previsti atti tesi:
· a garantire che la cura e la manutenzione degli spazi verdi delle scuole vengano assicurate direttamente dal Comune, in maniera sistematica e continuativa;
· a prevedere, all’interno del capitolato del prossimo appalto del verde pubblico, l’inserimento della cura e manutenzione degli spazi verdi anzidetti;
· ad attuare, anche in forma sperimentale, iniziative con finalità didattico-educative di coinvolgimento degli stessi insegnanti e alunni delle scuole nella cura e manutenzione del verde scolastico, sostenendo inoltre tali iniziative con adeguati interventi di sostegno da parte di personale specializzato.
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Investimenti per i mercati comunali
In diminuzione
Fondo di riserva
Importo euro 300.000
In aumento
Fondo per la valorizzazione dei mercati
Importo euro 300.000La Giunta si impegna a realizzare un progetto per la razionalizzazione degli spazi interni ed esterni ai mercati (a partire da S.Benedetto) finalizzati all’ampliamento e all’ottimale utilizzazione degli stessi da parte degli operatori e degli utenti.
Parte integrante del progetto sarà:
- la definizione di un nuovo più adeguato regolamento per la gestione dei mercati;
- la sollecitazione agli operatori (sia all’interno del mercato che nell’area esterna) perché individuino forme consortili di partecipazione alla gestione;
- la costituzione di singoli centri di costo per ciascun mercato finalizzata ad una maggiore autonomia gestionale dei mercati sia sul versante delle entrate che delle uscite, nell’obiettivo di favorire l’equilibrio di bilancio in ogni singolo mercato.
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Monitoraggio della qualità dell’aria
 
In aumento spese:
Euro 150.000
Capitolo di nuova costituzione
manutenzione e riallocazione centraline di monitoraggio della qualità dell’aria
in riduzione
Fondo di riserva
Inserisci nella specifica scheda di programma le centraline di monitoraggio della qualità dell’aria esistenti verranno utilizzate e rese del tutto “a norma”, al fine di fornire risultati utili attraverso adeguate opere di manutenzione e, soprattutto, con una loro diversa dislocazione che tenga conto delle normative vigenti e della esperienza di utilizzo maturata in questi anni.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Incentivi fiscali a favore delle aziende che operano nel settore del riuso dei beni (cd mercatini dell’usato)
 
In aumento spese:
Euro 50.000
Incentivi fiscali a favore delle aziende che operano nel settore del riuso dei beni (cd mercatini privati dell’usato)
in riduzione
Fondo di riserva
I mercatini privati dell’usato sono assimilati, ai fini Tarsu, alle attività commerciali nonostante perseguano per lo stessa natura la cultura del riuso dei beni e dunque non producano rifiuti.
Pertanto, al fine di incentivare la cultura del riuso, si ritiene necessario adottare una misura premiale di fiscalità a favore di queste attività, prevedendo che con la delibera di bilancio sia parallelamente modificato il regolamento Tarsu con l’applicazione dell’aliquota più bassa (residenze) alle aziende in questione, invece dell’attuale aliquota (esercizi commerciali).
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Riduzione consumi energia elettrica
In aumento
Fondo di riserva
Importo euro 500.000
In diminuzione
Prestazione di servizi (consumo energia elettrica)
Riduzione proporzionata in tutti gli interventi previsti
Importo 500.000
 
Dovrà effettuarsi uno specifico bando di gara pubblica per la somministrazione di energia elettrica da gestori internazionali, al pari di altre amministrazioni comunali
Verranno altresì attivate specifiche procedure di controllo sui consumi e adottate tecnologie adeguate che consentano significativi risparmi energetici (illuminazione, alimentatori PC etc.)
 
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE PERSONALE DEL COMUNE
In aumento
Assunzioni personale a tempo indeterminato mediante concorso
Importo euro 500.000
In diminuzione
Prestazione di servizi (lavoro interinale)
Riduzione proporzionata in tutti gli interventi previsti
Importo 500.000
Inserisci nella specifica scheda programma
La dotazione organica prevista nel piano triennale è di 1773 dipendenti, i posti coperti sono 1532, i posti vacanti 241,
nel triennio è prevista l’uscita di 70 dipendenti (oltre ai numerosi pensionamenti anticipati che, se pure non quantificabili, sono in numero rilevante), la progressione verticale di 60 unità e assunzioni di almeno 49 unità, con una riduzione complessiva del personale di 21 dipendenti;
Il permanere di posti vacanti in numero così consistente (15% del totale), la dotazione organica non compatibile con i vincoli del patto di stabilità, la progressiva riduzione del personale e la definizione di un piano triennale che non contempla lavori interinali etc., rendono poco trasparente la politica del personale e favoriscono forme di esternalizzazioni non pianificate e legate a situazioni e sollecitazioni contingenti.
L’amministrazione procederà con immediatezza all’attivazione delle procedure per il potenziamento dell’organico ed in particolare delle categorie e dei profili professionali di cui l’Amministrazione attualmente è carente e che non sono attualmente reperibili all’interno del personale in organico per coprire croniche carenze di organico
Nel rispetto del vincoli previsti dal patto di stabilità, e anche in considerazione della progressiva riduzione del ricorso al lavoro interinale, verranno attivate, in particolare, le procedure e i relativi concorsi pubblici per l’assunzione del personale necessario a coprire le posizioni di cui piano triennale del fabbisogno del personale per il 2010-2012, e le numerose posizioni che rimarranno scoperte dai pensionamenti anticipati che pur non prevedibili si stanno verificando in numero significativo.
Verranno individuati come prioritari i profili di alta professionalità connessi alle attività di progettazione economica, di competenze geologiche, di pianificazione urbanistica, di controllo di gestione, di auditing e di contrasto all’evasione fiscale;
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Riduzione spese lavoro interinale
In aumento
Fondo di riserva
Importo euro 500.000
In diminuzione
Prestazione di servizi (lavoro interinale)
Riduzione proporzionata in tutti gli interventi previsti
Importo euro 500.000
 
 
 
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Costituzione cantiere per pratiche di condono edilizio arretrate
 
 
In diminuzione
Fondo di riserva
Importo euro 200.000
In aumento
Attività di definizione pratiche di condono edilizio
Importo 200.000
Sono oltre ottomila le pratiche per i condoni edilizi ai quali il servizio di Edilizia privata del Comune di Cagliari non è stato in grado di provvedere.
L’approvazione del condono edilizio, oltre a rappresentare un preciso dovere amministrativo per il Comune, in virtù della vigente legge ordinaria di condono, è una fonte sicura di entrate considerevole per l‘Amministrazione.
Appare del tutto incongruo che a oggi il Comune non abbia ancora provveduto in tal senso, esponendosi alle richieste di intimazione ad adempiere da parte dei contribuenti, peraltro impediti, in assenza dell’approvazione del condono, a presentare il progetto per ottenere i benefici del cd Piano Casa.
E’ necessario, al pari di altri Comuni, affidare mediante gara pubblica a una struttura tecnica estranea all’amministrazione il compito di procedere all’esame di tutte le pratiche di condono giacenti, in coordinamento con il servizio Edilizia privata e con il cantiere di lavoro destinato all’applicazione del cd Piano Casa.
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Opere pubbliche quinto lotto funzionale Barracca manna - incremento
 
 
In diminuzione
Fondo di riserva
Importo euro 500.000
In aumento
Barracca Manna - opera socializzante
Importo 500.000
Incremento della dotazione finanziaria destinata al quinto lotto funzionale Barracca Manna con il preciso vincolo della realizzazione di una struttura socializzante per il quartiere, accanto alle infrastrutture oggetto del quinto lotto funzionale.
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Pirri - assetto idrogeologico
 
 
In diminuzione
Prestazione di servizi (consumo energia elettrica)
Riduzione proporzionale in tutti gli interventi previsti
Importo euro 500.000
In aumento
Dotazione finanziaria aggiuntiva per assetto idrogeologico Pirri
Importo 500.000
In considerazione dei gravissimi eventi alluvionali degli anni passati, si ritiene necessario implementare con fondi comunali la dotazione finanziaria prevista nel Piano triennale delle opere pubbliche per la realizzazione immediata delle opere di prevenzione più urgenti.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Via Peschiera - assetto idrogeologico
 
 
In diminuzione
Prestazione di servizi (consumo energia elettrica)
Riduzione proporzionale in tutti gli interventi previsti
Importo euro 500.000
Fondo di riserva
Importo 200.000
Contributo Ask
Intervento 1, Funzione 1 (Cap. 65120)
Importo 200.000
In aumento
Dotazione finanziaria aggiuntiva per assetto idrogeologico via Peschiera
Importo 900.000
Con il necessario concorso tecnico e finanziario della Regione e della Protezione civile, previa il completamento dello studio commissionato all’Università di Cagliari, si prevede la realizzazione in via Peschiera e nelle zone limitrofe delle opere necessarie al consolidamento del sottosuolo, al fine di garantire la stabilità degli edifici oggi messa in pericolo, come evidenzia la formazione continua di voragini.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Piazza Maxia
 
 
In diminuzione
Fondo di riserva
Importo euro 100.000
In aumento
Dotazione finanziaria aggiuntiva per modifica al progetto Piazza Maxia
Importo 100.000
Il Comitato dei residenti di piazza Maxia ha inviato all’Amministrazione una serie di osservazioni e proposte relative al progetto suscettibili di essere recepite sotto forma di variante progettuale.
Lo stanziamento si rende necessario per poter accogliere in tutto o in parte le proposte sopra evidenziate che rendessero necessario un impegno di spesa.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Villa Ciusa - Via Sauro
 
In diminuzione
Prestazione di servizi (consumo energia elettrica)
Riduzione di tutti gli interventi previsti
Importo euro 500.000
In aumento
Dotazione finanziaria per ristrutturazione Villa Ciusa - via Sauro
Importo 500.000
Tra i beni del patrimonio comunale figura la villa Ciusa di via Sauro, in totale stato di abbandono. Si tratta di una costruzione su due piani circondata per due lati da un grande giardino.
Si propone con lo stanziamento evidenziato la ristrutturazione dell’immobile che potrà essere destinato a servizi socializzanti di quartiere e anche all’insediamento di servizi per gli itinerari turistico - culturali del parco di Tuvixeddu
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Convenzione parcheggi per i residenti in occasione dell’apertura di cantieri nei quartieri interessati
 
 
In diminuzione
Fondo di riserva
Importo euro 100.000
In aumento
Dotazione finanziaria aggiuntiva per convenzione parcheggi per residenti
Importo 100.000
In occasione della realizzazione di opere pubbliche che provochino la temporanea sottrazione di parcheggi auto, si rende necessario garantire comunque ai residenti la possibilità di parcheggiare l’auto in prossimità della propria abitazione.
Pertanto, mediante convenzione, si garantisce lo scopo.
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Monte Urpinu - ex casa custode impianti idrici
 
 
In diminuzione
Fondo di riserva
Importo euro 200.000
In aumento
Dotazione finanziaria aggiuntiva per restauro ex casa custode impianti idrici - Monte Urpinu
Importo 200.000
Sotto viale Europa sorge una piccola costruzione destinata un tempo a casa del custode degli impianti idrici, oggi transitati sotto la competenza di Abbanoa.
L’immobile versa in un pericoloso stato di degrado e con l’intervento in esame si propone il recupero e la destinazione a osservatorio per l’avifauna del compendio Molentargius - Saline - Poetto, in relazione con le opere già previste e parzialmente realizzate presso l’ex cava di Monte Urpinu.
 
 
COMUNE DI CAGLIARI
EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 20010
Deliberazione della Giunta n. 72 del 26 marzo 2010
Marina - chiesa Santa Lucia
 
 
In diminuzione
Contributo Ask
Importo euro 200.000
In aumento
Dotazione finanziaria per lavori restauro area ex chiesa Santa Lucia
Importo 200.000
In via Sardegna sorgono i ruderi dell’ex chiesa di Santa Lucia. In conformità con gli indirizzi espressi nel Piano particolareggiato del centro storico, si prevede la realizzazione di un’area pubblica attrezzata come una piccola piazza e parallelamente la messa in sicurezza e il successivo restauro delle parti della chiesa ancora in buono stato di conservazione.
 
Video: