Poetto: entro fine mese le linee guida del PUL, per i baretti rischio stop fino a giugno

 [...]E per accelerare le pratiche e quindi favorire il lavoro dell'assessorato all'Urbanistica, la commissione Bilancio e Patrimonio del Comune ha cominciato le audizioni di tutte "le organizzazioni rappresentative di interessi" che insistono sul litorale. Prima fra tutte quella del consorzio Poetto Beach Sport, che racchiude associazioni di beach tennis, beach soccer, beach volley e beach football. Davanti ai commissari e al presidente Claudio cugusi, del Pd, che ha organizzato le audizioni, il rappresentante del consorzio Pierpaolo Murgioni ha illustrato le richieste delle associazioni dilettantistiche sportive: concessioni di lunga durata per tutte le tipologie di campi, eliminazione dell'assicurazione contro il danno ambientale (che grava anche in caso di autorizzazioni per attività sportive), abbassamento dei canoni di concessione (500 euro per 20 giorni), delimitazione di piccole aree baby parking vicino ai campi. Richieste che, spiega in una nota il presidente Cugusi, sono state valutate positivamente dalla commissione e verranno discusse anche con la commissione urbanistica e con gli assessori al Patrimonio e all'Urbanistica con lo scopo di un loro recepimentonel Piano di utilizzo del litorale". 
Che per essere completo dovrà considerare anche le diverse concessioni demaniali (di Regione e Stato)che insistono sull'arenile: per questo Cugusi ha chiesto "all'Ufficio del Patrimonio di effettuare una ricognizione complessiva, in modo da conoscere l'esatto ambito delle concessioni, le titolarità e le scadenze. Una mappa che consentirà di avere uno sguardo d'insieme sull'arenile e di ottimizzare e velocizzare il lavoro di redazione del Pul.

Giacomo Bassi, tratto da Sardegna Quotidiano di giovedì 1 settembre, p.9.